Zona di Veliko Tarnovo

MONASTYR PRZEOBRAŻENSKI

Escursione al Monastero Preobrazhensky, 7 km a nord di Veliko Tarnovo, può essere un eccellente viaggio complementare. Il monastero è situato su una collina boscosa, ai piedi delle scogliere della gola di Jantry. La chiesa trecentesca fu distrutta dai Turchi. Le rovine si trovano 500 m a sud dell'edificio dell'attuale monastero (l'edificio originario fu costruito nel XIV secolo.), ricostruito in 1825 r., un w 1851 r. decorato con affreschi di Zachari Zograf e grandi icone (1864 r.) Stanisław Dospewski, artisti della scuola Samok. Puoi arrivare qui in autobus #10, correndo abbastanza spesso da Veliko Tarnovo a Upper Oryakhovitsa. Dalla fermata al monastero bisogna camminare per ca 2 km. Sotto la scogliera, sul lato opposto della gola si trova il Monastero della Santissima Trinità (1847), ci si arriva solo a piedi (1 a).

ARBANASI

In estate, è possibile organizzare un altro viaggio complementare da Veliko Tarnovo al villaggio di Arbanasi, 10 km a nord est di Tarnowo. Originariamente fondata da albanesi, il villaggio di Arbanasi crebbe sotto il regno del sultano Solimano I., che lo ha passato a uno dei suoi figliastri in 1538 r., proteggendo così dalle catastrofiche tasse imposte su tutte le località durante l'Impero ottomano. Le case sono collegate qui da un sistema di passaggi sotterranei segreti, pieno di nascondigli. Costruito nel XIV secolo. Il Monastero della Santissima Trinità era il centro di promozione della cultura bulgara durante la cattività turca. Da qui partirono i monaci pellegrini, a "con un bicchiere di educazione” attraversare le terre bulgare.

Giro turistico

Biglietti completi (1500 leoni) sono in vendita presso un chiosco vicino alla fermata dell'autobus nel centro di Arbanasi e danno diritto a visitare i quattro musei del paese.

La casa di Khajilev è tipica, edificio a due piani del XVI secolo. La casa di Konstancalewo risale al XVII secolo. e la sua forma ricorda una fortezza. Alto, muro di pietra rivestito con piastrelle rosse in alto, edificio circostante, doveva proteggere le donne dallo sguardo lussurioso dei turchi (ogni casa ad Arbanasi è circondata da un muro simile). L'edificio più magnifico di questo tipico villaggio bulgaro è la Chiesa della Natività di Cristo, il cui interno è completamente affrescato, creato negli anni 1632-1649. Presentano oltre 3500 caratteri e circa 2000 scena. L'interno della chiesa dell'Arcangelo, situato su una piccola collina dietro il ristorante, nel centro del paese, adornato anche con meravigliosi dipinti. Tra le strade tortuose di Arbanasi puoi vedere oggetti più interessanti. Arbanasi è una riserva archeologica. (Tutto è chiuso il lunedì e da ottobre a marzo.)

Alloggio

Voglia di passare la notte nel villaggio, si prega di contattare Daniel Panow (tel.34257), affittasi camere in edificio tipico della zona; prezzo ca 12 $ da persona, con la colazione.
Prezzi per nove camere dell'Hotel Arbanasi Palaces a cinque stelle (tel.30176) iniziare con 120 $ per una camera doppia con colazione. Edificio dell'hotel (1975 r.) è conosciuta come la residenza di Todor Żiwkow, anche se in realtà Zhivkov raramente soggiornava qui; l'edificio era più spesso utilizzato per scopi ufficiali, ha ospitato seminari e conferenze, ma il più delle volte soffiava a vuoto. Anche se non è previsto il pernottamento nel resort, vale la pena visitarlo, per l'ottima vista, che si estende da esso a Veliko Tarnovo.

Viaggio

Gli autobus da Veliko Tarnovo vengono qui ogni poche ore. Puoi anche prendere un taxi per il villaggio, e torna in autobus. La maggior parte dei minibus privati, sul percorso dalla stazione ferroviaria di Górna Oriachowica alla stazione ferroviaria di Veliko Tarnovo, usa il vecchio modo, un chilometro da Arbanasi, questo è il modo più semplice per arrivare qui.

NIKIUP

Lui sta mentendo 25 km a nord di Veliko Tarnovo. L'imperatore romano Traiano attraversò il Danubio e conquistò le selvagge Daks. Dopo aver portato da Damasco il famoso architetto Apollodoro, gli ordinò di costruire Nicopolis ad Istrum (102 r.). (Antichi cronisti, ammirando questa meravigliosa città romana dei Balcani, mylili è con Nicopolis su Vienna.)
W II e III w. la città murata di Nicopoli era al suo apice, ha anche coniato la sua stessa moneta. La statua di Eros si è fermata (II w.), che i romani copiarono dalla famosa scultura del maestro greco Prassitele. W VII w. la città fu distrutta dagli Avari. Sono stati conservati frammenti del forum, Teatro, terme e lastre di pietra, componendo le strade.

DRIANOWO

Il lavoro di "un uomo dalle mani d'oro”, architetto e ingegnere autodidatta del Circolo Ficzet di Drianów, c'è una chiesa di S.. Nikola, integrato 1825 r. (Ficzeto aveva allora 25 anni), così come un ponte lungo il fiume Jantra 270 m e larghezza 8 m e ponti a Lovech e Sevlewo, aveva allora 25 anni.
Monastero Drianowski del XIII-XIV secolo, ricostruito in 1878 r., giace sulle colline in lontananza 4 km da Drianów. Il monastero ha dato rifugio agli haiduks, combattendo contro i turchi e combattenti della rivolta di aprile (1876 r.) e accolse soldati polacchi e russi durante la guerra russo-turca. I leader degli insorti in quest'area erano il carismatico pop Charitov e l'insegnante Baczo Kiro (comandava la difesa del monastero).
Vicino, nella grotta di Baczo Kiro, Sono state rinvenute tracce della presenza di un uomo del Paleolitico, ossa di un orso delle caverne e di un rinoceronte.

DI DIO

Il villaggio è una riserva architettonica ed etnografica. Le case a più piani su alti piani terra in pietra sono vere roccaforti, costruito per proteggersi dai turchi. Anche i tetti erano coperti con lastre di pietra. Hanno balconi splendidamente intagliati e cancelli in recinzioni. Il ragazzo Bożana si è nascosto qui con i suoi figli, quando i turchi uccisero suo marito. Le campane della chiesa sono state fuse da famosi fondatori di campane di Tliła.

TRIAWNA

Le origini della città risalgono all'XI secolo. È qui che è stata fondata la famosa scuola di pittura Tri-Naval, sculture e intagli. Le opere dei maestri triavniani possono essere viste nel museo situato nella storica Casa di Dasklov, in cui due intagliatori del legno realizzavano gli ammirati "soffitti del sole".”. A Triawna, il poeta Petko Slavejkov insegnò nel villaggio di 1836 r. la seconda scuola laica in Bulgaria. Ci sono due chiese qui con bellissime icone (a S.. L'Arcangelo Michele ha un trono zupan scolpito), torre dell'orologio e bazar turco.